Orazio Labbate: come esordire con un editore di qualità

Così si parla de Lo Scuru e dei miei insegnamenti letterari sul blog della mia agenzia Cristina Tizian Editing and Agency:

Orazio Labbate è un giovane autore che si prepara a esordire ad autunno 2014 nella collana di narrativa breve “Romanzi”, edita da Tunué e curata dallo scrittore Vanni Santoni.

Il percorso di Labbate, a metà strada tra l’apprendistato giurisprudenziale e la fascinazione per il demoniaco a tinte faulkneriane, è infatti emblematico per chiunque voglia avvicinarsi alla scrittura e coltivi la (giusta) ambizione di arrivare a pubblicare il primo libro con un editore solido, nell’ambito di un progetto caratterizzato da una forte identità autoriale.

Orazio Labbate è infatti uno scrittore rappresentato da Editing&Agency di Cristina Tizian, che ha sposato il suo progetto di scrittura aiutando Labbate nell’editing strutturale su una serie di racconti. Da lì l’autore è entrato in contatto con l’editore Tunué che a ottobre 2014 ne pubblicherà il romanzo d’esordio: Lo scuru.

_Orazio_Labbate_Editing-and-Agency

Ecco in sintesi, secondo l’opinione dello stesso Labbate, che cosa ha caratterizzato il lavoro approfondito di cura editoriale eseguito da Cristina Tizian sui racconti che hanno preceduto il romanzo:

  1. Un editing dentro il testo
  2. Un editing articolato sullo scheletro del romanzo
  3. Un editing attento alla voce autoriale

“Non sono un metodista giornaliero della tastiera”, ama dire Labbate che nella sua pratica stilistica ama ricordare imprescindibili debiti di ispirazione e riconoscenza verso Antonio Moresco e Franz Kafka, “piuttosto seguo solo il momento di shining e da lì mi muovo verso il combattimento della scrittura”.

I temi che appassionano questo giovane autore oscillano intorno ai due poli invero complementari della santità e della dannazione: è infatti consueto, per lo scrittore ventinovenne, visitare cimiteri e studiare la possessione dei santi durante il martirio che quindi per Labbate si trasformano in materia viva da romanzo.

Non c’è quindi nulla di coreografico. Né tantomeno di folkloristico.

Tra una rilettura e l’altra di Buber (“Confessioni estatiche”) e Bufalino (“L’Uomo invaso”) lo scrittore nativo di Butera chiarisce come sia sempre possibile creare un cosmo romanzesco personale, credibile e schietto. Le pagine di Labbate mirano a costruire una “rivisitazione texana della Sicilia”, che si nutre di articola in una “scrittura camerale” (e non solo) senza peraltro disdegnare qualche sguardo alla Gazzetta Ufficiale per trovare più che insolite ispirazioni.

“Leggo e appunto in un taccuino passi e termini utili per la mia futura narrazione”, conclude l’autore acquisito da Tunué, “che non avviene sul momento ma nel ‘momento’ in cui il fuoco di ispirazione prende consistenza”.

Ispirazione e consistenza: due poli intorno a cui ruota anche l’attività di servizi editoriali curati da Editing&Agency.

(articolo, tratto da: http://www.editingandagency.com/orazio-labbate-come-esordire-editore-qualita/)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...