Il primo giudizio americano

Apprendo nella giornata di oggi una notizia di giudizio di una casa editrice statunitense che mi fa assai felice, perché significa che quel fuoco che ancora mantengo, verso la scrittura, verso la letteratura stessa, viene percepito. E mi auguro avvenga sempre a mostrarsi con umiltà.
Riporto il testo in parte: “I enjoyed the mysterious circumstances of the story, yet with so much backstory hinted at, it felt like a small part of a much larger narrative universe, rather than a story that could stand on its own in the journal. Yet the writing itself and the fascinating concept were incredibly engaging, and I agree with you that Labbate’s talent is undeniable.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...