Il 2015 secondo What we talk about when we talk about books?

Il 2015 secondo What we talk about when we talk about books?

AGOSTO
Lo Scuru di Orazio Labbate, Tunué

Una copertina rosso sangue per la totale e accecante estate siciliana nella quale io e il protagonista del libro siamo immersi.
Un colore viscerale per una scrittura viscerale. Quella di Orazio Labbate è certamente la narrazione più sperimentale a livello di lingua e allucinata che mi sia capitata di leggere in questo 2015.
La storia è quella di Razziddu Buscemi, un vecchio siciliano da tempo emigrato in Virginia, e dei suoi ricordi: reali, allucinati, metafisici che siano, quello che ne viene fuori è un quadro gotico e spesso grottesco, arricchito da una lingua, quella del dialetto siciliano, che cerca continuamente di spingersi oltre i propri limiti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...