Luca Romano su Suttaterra

Su HuffPost Italia, Luca Romano, che ringrazio, scrive di “Suttaterra” (Tunué):

<<Il lavoro di Orazio Labbate riprende il percorso de “Lo scuru” e ritaglia ancora più attentamente i contorni di uno stile proprio e di una voce che ricerca i fili letterari nel gotico, offrendo un romanzo estremamente visivo grazie alla ricercatezza dello stile e alla forza della prosa.>>

http://m.huffingtonpost.it/luca-romano/le-immagini-scure-i-personaggi-e-i-luoghi-formano-quello-che-e-stato-definito-gotico-siciliano_a_23286251/

Annunci

Suttaterra su Convenzionali

Su ConvenzionaliGabriele Ottaviani, che ringrazio, recensisce “Suttaterra” (Tunué): <<elencare le suggestioni che questo romanzo genera quando si legge è partita persa in partenza, perché il loro numero è pressoché immenso: Cesarotti, Shelley, Consolo, Argento, Lynch, Ligotti, D’Arrigo, Rossetti, Poe e mille altri ancora. Ma non si tratta di mero citazionismo, né di sterile vacuità: originalissima, la voce di Labbate è stentorea e assoluta, si immerge laddove non c’è più luce, per fare emergere il nucleo della paura. E della disperata speranza. Spiazzante e sensazionale.>>

https://convenzionali.wordpress.com/2017/11/23/suttaterra/

Suttaterra Ottaviani

la Repubblica Palermo su Suttaterra

Su la Repubblica – PalermoAngelo Di Liberto – nella rubrica Billy, il vizio di leggere – il gruppoModus legendi – scrive di “Suttaterra” (Tunué).
Una recensione che si addentra attentamente nel mito.
<<Labbate padroneggia la lingua dei morti per delineare la geografia mitica dell’oltretomba. Il suo stile letterario evoca i simboli della tradizione greca e latina, arrivando a plasmare un idioma gotico di spessore mitologico che non ha precedenti nemmeno nella tradizione letteraria americana>>.

SuttaterraISUTTATERRAIII

 

Suttaterra al Pisa Book Festival

Domani 12 novembre, sarò al Pisa Book Festival, per due incontri:

1- Ore 11. Book Club. Presentazione di “Suttaterra” (Tunué) con Francesco D’Isa e il suo “La stanza di Therese”. L’evento si chiama: “Dal demonio a Dio e ritorno”, modera Sarmi Zegetusa.

2- Ore 12. Sala Azzurra. “Cosa leggono gli scrittori d’oggi”, con Giuliano Pesce, Ilaria Gaspari e Demetrio Paolin.